Squirting: non è impossibile, ecco come arrivarci

Bellini Giovanni - Giovane donna davanti allo specchio. Squirting

Squirting: non è impossibile, ecco come arrivarci

Ed eccoci al terzo post della partnership tra le ragazzacce più famose del web e Ohlala.

Oggi parliamo di squirting! Non hai mai squirtato, lo vorresti fare ma non sai come e non sai neanche se sei la donna giusta per farlo.
Ma poi…. cosa significa squirtare?

Cos’è lo squirting

Ci sono donne che durante l’orgasmo spruzzano liquido trasparente, che assolutamente non è pipì ma è piuttosto un fluido molto simile allo sperma. Donne, che insomma “sborrano” come uomini.

Può essere molto abbondante, uno spruzzo lungo e vigoroso che si accompagna al godimento e che riprende anche ininterrottamente.

Pare, inoltre, che il cervello femminile sia in grado di controllarlo.
Ma come?

Come si squirta: le tecniche

Cervello

Collegate cervello e vagina: fateli viaggiare sullo stesso binario.

Training in solitaria

Fate training, esercitatevi quando siete sole, nella vostra intimità con il sex toys preferito. Noi ragazzacce vi consigliamo l’intramontabile Rabbit, che regala momenti di piacere intensi e completi.

Utilizzate un gel a base d’acqua che vi aiuterà a muovervi meglio nel campo di azione.

Vibratore per lo squirting  lozioni erotiche per lo squirting Chocolate per lo squirting

Procuratevi uno specchio per guardarvi. Non abbiate paura di esplorare la vostra vagina, siate pazienti e otterrete ben presto i risultati sperati.

Training di coppia

Masturbatevi come se non ci fosse un domani oppure fatevi toccare o leccare dal vostro partner. Il training, perché no, può essere anche fatto in coppia, a patto che il lui prescelto sia paziente e che non sia troppo sicuro delle sue capacità amatorie, anche perché – diciamocelo… – quelli che ostentano troppo, sono sempre quelli che ne sanno meno…. dei veri e propri flop.

Posizione

La posizione è fondamentale.

Mettetevi comode, possibilmente distese sulle spalle e con la testa sollevata e comodamente adagiata a 2/3 morbidi cuscini e via al divertimento!
Provate anche altre posizioni, come restare accovacciate quasi a voler fare pipì: per molte questa è la base di partenza vincente per arrivare all’obiettivo squirting.

Provate, inoltre, a mettervi sedute sul bordo della vasca da bagno, con le gambe aperte e un toys o un compagno vicino.

Come usare i toys

Per chi al partner preferisce il fai-da-te – come darvi torto… – prendete il toys e posizionandolo all’entrata della vagina, esercitate una pressione in avanti, verso la pancia, dolcemente senza forzare. Mentre fate questo movimento, spingete con i muscoli vaginali quasi voleste fare pipì; il procedimento va effettuato molto delicatamente, non spingete come ossesse anche perché le prime volte potreste non arrivare neanche all’orgasmo, prese come siete nell’apprendere le tecniche.

Relax

Mantenetevi rilassate e magari anche un po’ euforiche: il rilassamento e l’adrenalina favoriscono il godimento intenso e quindi lo squirting.

Come mi accorgo che sto per squirtare?

Prima della spruzzata sentirete nella pancia una pressione quasi a voler urinare, in quel momento dovrete spingere leggermente con i muscoli vaginali ed ecco che un primo spruzzo farà, come per magia, capolino.

I muscoli di Kegel

Un ultimo consiglio: allenate i muscoli vaginali con la ginnastica di Kegel (qui un video).

—–

Pronte a rendere più “bagnate” le vostre nottate di sesso sfrenato?
Alla prossima settimana con un nuovo post a cura delle ragazzacce 😉

LEGGI ANCHE

Sesso anale: come stimolare il punto L maschile

Dominazione: Mistress, quando è lei a comandare