STRAP ON: questo sconosciuto

coppie che utilizzano lo strap on

In quanti sanno cosa sia lo strap on?

Forse la maggior parte di voi ha già sentito parlare di strap on e forse avrà anche visto qualche foto, filmato o addirittura provato. Ma la censura sociale ci porta a fingere di non sapere, così ho pensato che fosse utile parlare di questo sex toy più diffuso di quello che pensiamo e sdoganare una volta per tutte il suo utilizzo.

Innanzi tutto cos’è uno strap on?

Lo strap on non è altro che un dildo disegnato per essere indossato attraverso un’imbragatura (harness), divertente sia per le coppie eterosessuali che per le coppie omosuomini interessati allo strap onessuali. I dildo sono spesso intercambiabili a seconda dell’esigenza ed esistono diversi tipi di imbragature, a seconda dell’esigenza anche economica.

Rappresenta una rivoluzione epocale nella storia dei sex toys perchè il suo utilizzo ha svariate sfaccettature.

Può infatti essere utilizzato da due donne, da due uomini, da una donna su un uomo e da un uomo su una donna, permettendo così la doppia penetrazione.

Pegging e strap on

Quando si parla di penetrazione effettuata con lo strap on parliamo di “pegging”, termine coniato appositamente.

Certo non si parla di pegging in tv, al bar e neppure fra amici. E se è difficile parlarne, figuratevi introdurre questa pratica nella vita sessuale della coppia!

Gli uomini si vergognano a proporla per non sembrare gay, le donne non accennano all’idea temendo che il compagno interpreti la proposta come sfiducia nei confronti della sua virilità. E così in genere il desiderio di praticare il pegging rimane inespresso .

Sì, perché sul sesso anale ricettivo maschile pesa l’identificazione con l’omosessualità, e quindi lo stigma sociale.

In realtà, la maggior parte degli uomini che fanno pegging sono eterosessuali e si eccitano ad essere penetrati solo ed esclusivamente da donne

Chi riesce a superare la censura sociale ne è spesso soddisfatto. L’importante è iniziare il percorso gradualmente e comunicare molto. Si può partire con la scoperta che anche l’ano maschile è una zona erogena.

Ma che cosa ci trovano di eccitante le coppie eterosessuali nel pegging? Il piacere che provano è fisico o mentale? La risposta non è semplice e deve fare i conti anche con le reticenze di chi potrebbe provare imbarazzo ad ammettere un piacere mentale nell’essere penetrato analmente.

Molti maschi enfatizzano solamente il piacere fisico Altri, invece, riconoscono come preponderante l’elemento emotivo. Quel che è certo è che molti degli uomini che si sottopongono al pegging giudicano questa pratica come la più soddisfacente in assoluto.

Strap on per la donnaharness per strap on

Per le donne, a parte il caso in cui utilizzino dildo che stimolano la clitoride e/o l’ano, il piacere è esclusivamente mentale, in genere legato al ribaltamento dei ruoli e a un senso di dominio associato all’atto di penetrare

Un fallocentrismo assoluto, in cui, però, a dominare sono le donne.
Non mi stupisco che sempre più donne siano ad amare questo oggetto
Il pegging, insieme agli altri usi dello strapon, rappresenta una sfida interessantissima a chi parla dei ruoli sessuali, delle identità di genere e degli orientamenti sessuali come di oggetti predefiniti, statici, assolutamente determinati. E svela aspetti nuovi e sorprendenti della realtà, delle persone e di noi stessi.