Il BACIO: perché ci piace così tanto

Baciare è una delle cose più belle dell’amore!

Il bacio può manifestare tante emozioni, dalla tenerezza fino all’erotismo puro;

Secondo il Tantra il bacio, chiamato poeticamente “Contatto delle porte superiori“, fonde i sentimenti e armonizza le emozioni della coppia ed è il preliminare più potente prima del sesso.

02

Il bacio è il primo contatto fisico tra due persone, prima di arrivare al sesso e anche la prima impressione che si ha del partner, avete presente quella vocina che, mentre baci, ti dice “ok, questo è quello giusto” oppure “oddio, ma come bacia questo??” , ecco il bacio è la prima mossa che ti fa capire se sarà una serata davvero indimenticabile o se hai sbagliato il rimorchio anche stavolta!

Lo sapevi che ci vogliono almeno 15 baci per le donne e 16 baci per l’uomo prima di imparare a baciare bene? Quindi keep kalm e tieni duro, se non sa baciare potresti insegnarglielo tu, magari tenendogli la testa fra le mani e avvicinandolo o allontanandolo a tuo piacimento, oppure sfuggendo alle sue labbra per baciarlo altrove.

Hai mai fatto caso che gli uomini preferiscono i baci umidi? C’è un perché: i baci umidi veicolano con la saliva il testosterone, un ormone legato all’eccitazione sessuale per entrambe i sessi. I maschi, con un bacio umido, depositano nella bocca della donna il testosterone che aumenta l’eccitazione sessuale.

Testosterone a parte, il bacio è l’allegoria del rapporto sessuale, dove la lingua penetra ed esplora il partner, e le la bocca ricorda le grande labbra vaginali.

Inoltre quando si bacia, il nostro corpo rilascia ossitocina, conosciuta anche come “ormone dell’amore“, un ingrediente unico che ci regala felicità e benessere, innescando la libido e facendoti sentire felice e appagata.

11880578_472980416209674_2856676988825590889_n

LEGGI ANCHE

Eteroflessibili: donne in cerca di donne

5 cose che gli uomini dovrebbero sapere del piacere femminile

Squirting: non è impossibile, ecco come arrivarci

6 Luoghi comuni sul SESSO ANALE

6 luoghi comuni sul sesso anale

Sesso anale, questo sconosciuto!

Nonostante tanti luoghi comuni siano stati sorpassati, il sesso anale rimane ancora avvolto nel mistero per buona parte delle donne ( e anche uomini). Se fate parte degli scettici sul rapporto anale ecco qui alcune risposte alle domande più frequenti che mi sento fare quando si parla di sesso anale:

1. IL SESSO ANALE FA MALE?

No! Tieni a mente queste tre parole: lubrificazione, rilassamento, gradualità. Questi step devono essere alla base di un buon rapporto anale. Una buona lubrificazione è fondamentale per provare sensazioni piacevoli, indispensabili lubrificanti a base acquosa come questo, vi aiuteranno a ridurre l’attrito della penetrazione e a rendere la stimolazione più confortevole; 3100004528_960x1360Vi sentirete più rilassate e a vostro agio. Inoltre è importante andare per gradi, ricordate che anche le “esperte” del rapporto anale ogni volta ripartono da capo, ovvero dalla stimolazione della zona e da penetrazioni graduali partendo magari da un dito. Dimenticatevi quello che si vede nei film porno! Sappiate che dietro le quinte si inizia con la gradualità proprio come farete voi novelle del rapporto anale.

2. E’ ANTIGIENICO?

Solo se praticato nella maniera scorretta. L’utilizzo del preservativo aggira il problema, se non ne siete convinte, in commercio esistono doccette intime apposite, per pulire a fondo la zona. Importante ricordarsi di non passare dal rapporto anale a quello vaginale senza cambiare preservativo.

Un consiglio? Partite dal rapporto vaginale classico per poi approdare solo in un secondo tempo al “lato B”.

3.  POSSO DIVENTARE INCONTINENTE?

No. Il malfunzionamento dello sfintere è riconducibile a diverse cause, raramente causa dell’attività sessuale. Se il sesso è praticato nel rispetto del partner la risposta fisica può essere solo piacevole, tutt’altro che traumatica.

Sfatiamo anche il luogo comune del defecare involontariamente durante il rapporto, è praticamente impossibile, se tutto viene svolto con gradualità e rilassatezza sentirete solamente piacere, nulla a che fare con lo stimolo di defecare, il sesso anale non è come inserire una supposta!!!!

4.  SI PUO’ RIMANERE INCINTA?

No. L’unica remota ipotesi è che lo sperma, fuoriuscendo dall’ano, venga in contatto con la vulva,premettendo il passaggio degli spermatozoi. E’ estremamente improbabile che ciò avvenga in ogni casa basta prestare attenzione e magari fare indossare il preservativo che non guasta mai.

5. ESISTE L’ORGASMO ANALE?

Si. La zona dell’ano, oltre ad essere più stretta, quindi sensazioni più intense per entrambe, è anche riccamente innervata. Da ciò ne deriva un piacere molto inteso, fino all’orgasmo se viene praticata la giusta stimolazione in un contesto erotico adeguato che significa anche complicità. Ricordate che infrangere un tabù regala spesso caldi brividi di eccitazione.

giphy-11

 

6. L’UNICA POSIZIONE E’ LA PECORINA?

No. Nonostante la pecorina o doggy style sia la prima posizione che ci viene in mente, tutte le posizioni sono adatte al sesso anale quindi via libera alla sperimentazione. Come nel rapporto classico ogni posizione regala una sensazione più o meno intensa, sta a voi sbizzarirvi tra le posizioni e trovare quella che più vi piace.

Io ve ne consiglio due: la cowgirl, con lei sopra, per sensazioni molto forti e la posizione del cucchiaio ( i due partner distesi su un fianco, con lui dietro e lei davanti) per le più romantiche.

Pronte ad amplificare le vostre esperienze di piacere???

LEGGI ANCHE:

L’ A B C  DEL SESSO ANALE

SPANKING: L’ARTE DELLA SCULACCIATA

LA SCELTA DEL LUBRIFICANTE: SILICONE VS ACQUA

 

Kamasutra: la versione aggiornata

Kamasutra: la versione aggiornata

Avete presente il Kamasutra? Ovvero l’arte del sesso declinato in tutte le posizioni possibili?

Ecco, se non vi siete mai avventurati oltre una classica pecorina, un missionario o una cowgirl style potreste invece riconoscervi più facilmente nelle illustrazioni delle nuove posizioni del Kamasutra aggiornato da due ragazzi, Simon Rich e Farley Katz, che hanno scritto e illustrato un nuovo manuale del sesso per coppie sposate, aggiornando le posizioni del Kamasutra alla quotidianità  che ci impone la vita moderna di coppia.

Ecco alcuni esempi:

k1 k2 k4 k6
k8 k5k10

 

 

 

Preferite il Kamasutra tradizionale?? Come darvi torto!

Non disperate, una soluzione c’è sempre! Siete in un sexy shop, quindi via libera alla fantasia e divertitevi con sextoys, accessori, lingerie e cosmetici erotici!!!

HAVE FUN!

LEGGI ANCHE

Spanking: l’arte della sculacciata

Doppia penetrazione: tutti i segreti e le istruzioni per l’uso

Squirting: non è impossibile, ecco come arrivarci