Il mio primo vibratore: consigli per l’acquisto

Il mio primo vibratore: consigli per l’acquisto

Che la masturbazione femminile sia un vero tabù lo abbiamo già detto e ripetuto mille volte, andiamo avanti…

Da ciò deriva il fatto che tutto quello che ruota attorno alla masturbazione sia top secret, innominabile, indicibile addirittura disdicevole!

E cosa c’è di più riprovevole che acquistare l’arma del delitto, ovvero un sextoy o, detto all’italiana, un vibratore???

Ammettilo, quante volte ci hai pensato ma poi hai lasciato perdere?

Ti immagino pianificare l’operazione shopping top secret, manco fossi una spia della CIA in missione segreta, con tanto di trench, fazzoletto in testa e occhiale scuro, aggirandoti in quella via di periferia del sexy shop, passandoci davanti, gettando sguardi furtivi alla vetrina oscurata, come se dentro ti aspettasse la più terribile delle avventure. Poi, dopo diversi passaggi a vuoto, rinunciare definitivamente all’operazione “007 vibratore” perchè, quando decidi di entrare, passa sempre una macchina, e tu ti senti di essere al posto sbagliato nel momento sbagliato.

A questo punto scatta il piano B, che un buon agente segreto ha sempre pronto, l’acquisto del vibratore on line!

Questa volta trench, occhiali e parrucca non servono! Nessuno ti vedrà, nascosta dietro allo schermo del tuo smartphone o del pc.

Inizia la ricerca, digitare su google “vibratore” ti fa un pò impressione, è pur sempre un’arma del delitto!

Ecco che si apre il paradiso del piacere, oggetti di ogni forma, dimensione, colore, prezzo…. alcuni non capisci nemmeno come funzionano o dove si infilano.

E poi tutte quelle domande, chi sono, dove vivo, il mio codice fiscale…. rimarrò  registrata per sempre e tutti sapranno che anche io ho acquistato un oggetto del piacere/arma del delitto!!!

E qui entro in campo io, ovvero la commessa on line del negozio di armi deplorevoli….ehmmm, vibratori e non solo, Ohlala.it!

Primo: acquistare un vibratore o un sex toy non è un delitto, anzi! Ogni ragazza dovrebbe averne almeno uno, perchè masturbarsi fa bene e ci insegna a conoscere noi stesse. E se conosciamo il nostro corpo poi possiamo stare meglio in coppia, insomma facciamo del bene a noi e al nostro/a partner 🙂

Secondo: ecco alcuni consigli per scegliere il tuo primo vibratore: deve essere semplice, intuitivo, abbastanza economico e deve piacerti, si, intendo la forma deve essere quella che hai sempre desiderato, qua le misure le possiamo scegliere noi, non comprare a scatola chiusa come con gli uomini 😉

Terzo: da Ohlala.it vige una sola regola, la massima riservatezza! Tutti i tuoi dati sono protetti, potrai pagare alla consegna direttamente al corriere e decidere eventualmente di andare tu a ritirare il pacco in fermo deposito. Inoltre la confezione è completamente anonima, non ci sono riferimenti al sito o al nome Ohlala e nemmeno il corriere sa cosa sta consegnando. Quindi tranquilla, puoi ritirare il tuo pacco anche senza occhiali scuri e parrucca!

Detto questo ecco una mia personale selezione di vibratori adatti ad essere “il primo”, e si sa che il primo amore non si scorda mai!

E23515_1_mid  E23513_mid

Due “attrezzi” PicoBong molto validi, nella versione vibratore semplice o con linguetta per il clitoride (rabbit) 

Zizo è quello azzurro Kaya è quello violetto

                                                                                                                                                                                                      6070796_web (1)

Lui è il “non plus ultra” dei vibratori con un ottimo rapporto qualità – prezzo.

7 Modalità di vibrazione, un design realistico e un prezzo davvero piccolo.

Real Vibration di Dorcel

 

 

E24783_5_mid

 

 

 

 

 

 

 

Se preferisci il rabbit BWild è quello giusto, 6 tipi di vibrazione, 2 motori e pulsanti comodi, cosa vuoi di più?

 

 

LEGGI ANCHE:

L’ A B C  DEL SESSO ANALE

SPANKING: L’ARTE DELLA SCULACCIATA

LA SCELTA DEL LUBRIFICANTE: SILICONE VS ACQUA